Home » Blog » Una direttiva paternalista e inefficace

Una direttiva paternalista e inefficace

Una direttiva paternalista e inefficace

Carlo Stagnaro è direttore Ricerche e studi dell’Istituto Bruno Leoni, centro studi italiano, che prende il nome dal filosofo Bruno Leoni, e promuove le idee liberali in Italia e in Europa Gli abbiamo chiesto un commento sulla Direttiva europea sui Prodotti del Tabacco, sulla quale Save the Choice ha lanciato una petizione. Con piacere riportiamo la sua dichiarazione e lo ringraziamo.

“La cosa più semplice che si possa dire della proposta di direttiva europea sui prodotti da tabacco è che le misure proposte non funzionano. Non solo, quindi, essa poggia su un sostrato di paternalismo odioso, ma è pure inefficace. Non vi è, insomma, alcuna giustificazione, neppure di natura paternalistica, se non il sadismo nel voler maltrattare coloro che si rendono colpevoli di perseguire stili di vita che non piacciono ai moderni predicatori. Decenni di esperienza mostrano che le uniche due strategie efficaci rispetto al fumo sono la tassazione (per internalizzare i costi esterni) e l’educazione. La fiscalità oggi è talmente alta da coprire qualunque tipo di costo, noto, incognito o fantasioso che sia. Per quel che riguarda l’educazione, tutti sanno che “il fumo fa male” e anzi, secondo alcune ricerche, tendono a sovrastimare i rischi effettivi. Di conseguenza, la regolamentazione esistente può considerarsi coerente (o eccessiva) con qualunque ragionevole obiettivo di efficienza economica o salute pubblica. Andare oltre è pura ideologia, e non ha nulla a che fare con le finalità dichiarate”

OGGI TOCCA AL TABACCO, DOMANI A QUALI PRODOTTI?

-
Tutti i post

Una replica a “Una direttiva paternalista e inefficace”

  1. Non solo le misure proposte dai burocrati europei non funzionano ma sono pericolose in quanto, nel tentativo di distruggere il mercato legale del tabacco, alimentano il mercato nero. Sarebbe più logico investire, coinvolgendo anche Big Tobacco, in ricerche per la produzione di prodotti più sicuri (meno dannosi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *